LIBRI – Quale logica per la scoperta scientifica?

OggiScienza

curir_immagine2LIBRI – Che cosa permette alle scienze naturali e alla matematica di instaurare un rapporto con la psicologia? E soprattutto, che benefici porta questo dialogo ad ognuna di queste discipline? È a queste domande che I processi psicologici della scoperta scientifica. L’armoniosa complessità del mondo di Anna Curir(Kim Williams Books, 2012) fornisce una possibile risposta, attraverso un percorso al contempo agile e articolato all’interno dei processi che portano alla scoperta scientifica.

Quello che propone la Curir è infatti essenzialmente un sentiero (non interrotto!) e bidirezionale sulla logica della scoperta scientifica. Non interrotto perché le riflessioni di carattere fisico, matematico e anche filosofico giocano a rimpiattino capitolo dopo capitolo, e perché celebri matematici come Dedekind, Hilbert, Poincaré e Gödel, filosofi della scienza come Bion e Kuhn, fisici del calibro di Einstein e Pauli e studiosi di psicologia come Freud e Matte Blanco si passano il testimone come in un’appassionante staffetta…

View original post 322 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s